Numero 7-8 -


Prova illecita tra profilo conoscitivo e deontologico

Il giudizio di fatto segue criteri empirico-probabilistici, cui sono estranee in prima battuta valutazioni deontologiche sulla correttezza nell’acquisizione delle prove. Tuttavia, il divieto di utilizzare prove illecitamente acquisite reagisce , con una certa sensatezza, alla violazione di doveri istruttori o addirittura di c.d. « diritti fondamentali ». Superando schemi astratti , sono profili da contemperare caso per caso , valutando la gravità dell’ illecito , la sua sanabilità e la gravità dell’ allarme sociale .

Raffaello Lupi

Guida ai Controlli Fiscali

Guida ai Controlli Fiscali è il mensile che affronta con taglio operativo i temi dell’accertamento, della riscossione e del processo tributario.

Sei un nuovo cliente?

Scopri subito le offerte a te riservate

Acquista

Sei già in possesso di username e password?

loader